lieve

Sì lo so, non è primavera ancora. Né ufficialmente, né dal punto di vista climatico. Però oggi il sole c’era già alle 8.30 sulle scale di ferro prima di entrare a seguire e senza neanche pensarci mi sono ritrovata seduta lì, da sola, in silenzio a riscaldarmi le ossa irrigidite da mesi di freddo. Il viso rivolto ai primi raggi caldi e gli occhi chiusi a vedere il movimento della luce nelle palpebre.
Non è primavera, né ufficialmente, né dal punto di vista climatico ma ne sento nell’aria il profumo su una montagna mentre il sole giallo arancio tramonta, con le gambe immerse quasi per metà nel tappeto di foglie secche e le risate che riempiono lo spazio intorno.
Non è primavera, né ufficialmente, né dal punto di vista climatico ma il corpo non mente: il letargo sta finendo e ora si sente forte e in grado di affrontare i mesi che verranno e io sono una spugna nuova, pronta ad assorbire e trattenere parole, informazioni, immagini, sensazioni.
L’inverno non è finito ufficialmente e la primavera non è ancora iniziata, ma in questi ultimi giorni ho percepito con certezza l’istante esatto del passaggio tra le due stagioni. So che ridevo mentre succedeva e mi sentivo bene e serena.
[al minuto 3e38]


(lievesvenirepersemprepersidentrodinoi)

Annunci

3 pensieri su “lieve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...