In costante stato di indignazione

Sento parlare di complotto o di trame ordite per denigrare l’immagine del paese all’estero e mi viene da ridere.
Sento di aerei di stato utilizzati per trasportare fenomeni da baraccone, di feste con 40 vergini offerte al gran sultano, di direttori di giornali che accusano altri giornali di essere faziosi dimenticando di essere sul libro paga di chi difendono e santificano, di ministre invitate a difendere il re che era stato lasciato solo, perché anche questa volta le signore capiscano chi comanda. Sento tutto ciò e provo vergogna per questo povero paese.
Ascolto in lontananza, nel momento in cui scrivo, che Silvio Berlusconi sarà di nuovo ospite a porta a porta e sento un senso di nausea provenire dal centro esatto dello stomaco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...