Subito dopo il caffè

Hegel chiamava la lettura dei quotidiani “la preghiera laica del mattino” e anch’io, nel mio piccolo dopo il caffè, mi accosto a questo rito, versione 2.0.
Repubblica.it e il blog di Concita De Gregorio su tutto. Perché le parole sono importanti, quando sono dirette e taglienti, lo sono di più.
Poi il nutrimento per gli occhi, una quasi dipendenza per i sensi, da qualche tempo: scorrere in maniera attenta le pagine di alcuni tra i più importanti e ben realizzati blog di moda. Laddove moda rappresenta in questo caso, streetstyle, ricercatezza e mai banalità. The Sartorialist di Scott Schuman assieme alla sua compagna Garance Dorè. Sono belli e hanno gusto e per strada, tra Parigi, New York, Milano, Londra, riescono a cogliere con il loro obbiettivo opere d’arte che camminano con falcate sicure. Garance Dorè, mi piace di più: le sue fotografie hanno una luce diversa.
JakandJil: particolari mai banali, occhi truccati, pezzi di stoffa, tacchi alti che solcano il suolo.
Poi c’è il nord Europa, grande amore, perché lo stile non appartiene solo a Parigi e New York.StockholmStreetStyle, probabilmente il mio preferito, perché Stoccolma la conosco e ho visto con i miei occhi eleganza e stile fra donne e uomini in Svezia. StilinBerlin, HelLooks, non solo foto all’uscita delle sfilate, ma persone che, ad esempio, si coprono quando c’è neve, in maniera naturale, senza mai perdere, però, il gusto per il particolare. E in più Berlino e Stoccolma alle loro spalle.
Delle signorine piacenti che si fotografano e si fanno fotografare e che in fondo al post scrivono i prezzi dei propri capi – e ce ne sono parecchie, abbastanza di tendenza a quanto pare – mi interessa molto meno: io credo che l’arte abiti completamente altrove.

Annunci

2 pensieri su “Subito dopo il caffè

  1. street style? sartorialist? com’è che mi stai diventando sempre più radical-chic?… ahoooo, arripigliati, e comunque Hegel ha anche detto che la Borsa rappresenta la “razionalità pura”, dove hanno le azioni i proprietari dei giornali… io lotto per un mondo che sia il meno hegeliano possibile… comunque non prendermi troppo sul serio, so quanto sei suscettibile, anche se non vuoi darlo a vedere… hehehehe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...