Valigia viola – e il suo contenuto che riporta la proprietaria ai vecchi fasti fricchettoni – cappello, passaporto.

Andare in Turchia e non riuiscire assolutamente ad immaginare come sarà.
Averla studiata, averla letta, averla “vissuta” tramite i racconti e le immagini di chi già è stato lì e non riuscire a vederla ancora.
E questo, a poche ore dal decollo, è quanto di meglio io possa augurarmi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...