Fare bene il proprio mestiere (Mood garrulo attivato)

Che è quello di far ballare la gente. Solo muovermi sudando disarticolato, confondermi, distinguermi
Ho perso il conto di quanti concerti ho visto: il risultato – prestazioni ottimali/prestazioni un po’ più fiacche – è sempre lo stesso.
Ho ballato come non facevo da un po’, saltato e cantato insieme (con ottime tenute di fiato) e sono stata bene. L’approccio cambia ogni volta, però per due ore io sono lì, loro sul palco, lo schemino è facile e sempre più o meno lo stesso eppure che sia spiaggia, prato, pavimento di un palazzetto la terra sotto i piedi diventa sempre dancefloor liquida.
E voglia di ballare su onde cerebrali a corpo libero, tutto il tempo che tempo non è.


Poi quando un concerto finisce con questo pezzo, tutto è più bello.

Annunci

6 pensieri su “Fare bene il proprio mestiere (Mood garrulo attivato)

  1. Senza accorgertene, un pò alla volta, ascolterai sempre di meno la musica, finchè un giorno ti ritroverai, senza sapere perchè, ingrassata e con la sigaretta in bocca, a guardare il Festival di Sanremo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...