Mentre dalle vostre parti nevica

Mentre tutti voi parlavate di neve, fotografavate la neve, noi qui si passava il venerdì in casa. La sera. Perché c’è questa cosa che il venerdì sera si può anche stare a casa. Cioè emanciparsi dal dover uscire per forza, oh è venerdì, usciamo. Vabbè che piove e lo fa da due giorni e fa freddo molto freddo, non è questo il punto. E’ che ci troviamo da dio in queste 4 mura spesse un metro e qualcosa dove dentro si sta bene anche se fuori la temperatura urla neve ma porta solo pioggia forte. Il rischio di essere schiacciati dalle dimensioni molto piccole di un bilocale era dietro l’angolo ma dopo un mese (perché pare che in questi giorni sia un mese che viviamo qui e io ho già perso il conto) abbiamo preso alla perfezione le misure, che ci calzano a pennello come un buon vestito fatto a mano proprio per chi lo deve indossare, anche se in realtà il vestito è di un altro, l’ha pensato un altro, ad un altro prima o poi ritornerà.
Dormo molto e molto bene, sarà il tepore delle mura spesse un metro e qualcosa, sarà il letargo, sarà l’incoscienza del futuro, che quando un po’ ti ci soffermi subito ricacci dentro il pensiero come quando vuoi piangere ma non puoi farlo e ti vibra solo un po’ il labbro inferiore e ti si allargano le narici, saranno tutte queste cose ma dormo molto e molto bene. Come non ho mai fatto fino ad ora. Tanto da non sentire il rumore che fa un vassoio poggiato sul comodino.

Annunci

2 pensieri su “Mentre dalle vostre parti nevica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...