Cose estive/1

Lui mi chiede come va e io guardo la sua cicatrice lungo il torace, rosa chiaro, rosa bambino, che parte da poco sotto il collo e segue la curva della sua pancia e si congiunge ad un una linea immaginaria orizzontale che tocca quelli che furono tre buchi. Lui mi chiede come va, me lo chiede sulla riva del mare, mentre prendiamo contatto con l’acqua fredda. Lui mi chiede come va mentre io gli chiedo se nuota bene, se si trova bene a tuffarsi. Grandi tuffi, mai fatti: mi piace nuotare, nuoto. Guarda. Ma poi aspettiamo un altro po’. Lui mi chiede come va e lo fa come lo farebbe con una persona adulta. E lui ed io sappiamo cosa vuol dire, lo sai quando sei la più piccola femmina di casa. Ho farfugliato qualcosa, non è importante la risposta – e sì, gli interessa sempre una mia risposta – ma è importante chiedermelo, chiedere alla bambina di casa come va.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...